Albisola Turismo sentieri


Il progetto del recupero e della valorizzazione della rete sentieristica albisolese è nato nel 2018 ed ha portato, a marzo 2019, alla conclusione di una prima importante tranche con l’inaugurazione del circuito Luceto-Castellaro-Santuario N.S della Pace.  L’attività è nata con lo scopo di rivalutare percorsi preesistenti di differente valenza ed importanza, orientati a sviluppare nuove forme di esperienza e fruizione turistica nell’ottica del turismo sportivo e outdoor.

La sistemazione dei primi due sentieri (Albisola Superiore-Castellaro-Pace e Luceto-Pian del Pero-Luceto) si è inserita in un progetto triennale di valorizzazione dei percorsi esistenti sul territorio albisolese che interessano il centro urbano, i crinali delle valli dei due torrenti che attraversano Albisola e la frazione di Ellera dove sono presenti itinerari di varia lunghezza, difficoltà e dislivello. Questo progetto di recupero è stato pensato, realizzato e finanziato dal Comune di Albisola Superiore, Assessorato al Turismo e Assessorato allo Sport, e dal Progetto SPRAR e reso possibile grazie alla collaborazione delle classi dell’Istituto Comprensivo De André, dell’AIB Protezione Civile di Albisola Superiore e della FIE.

Successivamente all’inaugurazione dei primi due sentieri, il progetto è andato avanti consentendo un notevole implemento della rete sentieristica albisolese, grazie al lavoro di tanti volontari di AIB Albisola e di comitati spontanei di cittadini, che ha consentito di recuperare percorsi esistenti, aprire nuove sentieri e tracciarli con i segnavia assegnati da FIE.

Domenica 11 ottobre 2020, al termine di questo lavoro di ripristino, il Comune di Albisola Superiore, in collaborazione con OSA Outdoor Sport Activity, ha inaugurato i percorsi Luceto-Ellera, con transito in località Canavisse e l’Anello di Ellera con passaggio su Bric Schiena, Bric Brigna, Loc Striera.
L’Alta Via dei Monti Liguri è sempre più vicina!

Mappa interattiva sentieri - nuovo

Visualizza la mappa interattiva di Albisola Superiore

Mappa AlbisolaMappa digitale e stradario di Albisola Superiore

Percorsi naturalistici

Percorsi naturalistici (6)

Albisola Turismo

Albisola Turismo - percorsi

LUCETO ELLERA i sentieri Albisola Superiore

SEGNAVIA: DUE CROCI ROSSE
LUNGHEZZA: 7 Km
DISLIVELLO: 480 m
DURATA: 2h 30

Partenza da via Buraxe, che si deve percorrere per circa 100 m. fino ad oltrepassare il ponte sull’omonimo Rio. Si prosegue poi lungo la crosa che, in breve, conduce in Via de Partigiani, da dove si prosegue a destra, dapprima attraversando il caratteristico borgo e poi imboccando la strada che sale asfaltata lungo coltivi ed olivi. Mantenendo la destra ad un trivio, la strada si fa sterrata e prosegue fino ad un gruppo di case, dove occorre imboccare il sentiero di destra (segnavia 2 croci rosse) che prosegue in salita inoltrandosi nel bosco.

Albisola Turismo - percorsi
ANELLO ELLERASEGNAVIA: ROMBO ROSSO
LUNGHEZZA: 10 Km
DISLIVELLO: 500 m
DURATA: 3 h

Partenza da Ellera in Piazza Cairoli. Si imbocca Via Stella con un percorso inizialmente in salita, passando nel caratteristico borgo con interessanti pannelli ceramici di noti artisti presenti sul territorio, giungendo in breve tempo alla Strada Provinciale. Si segue quest'ultima e dopo rapido tratto, ignorando i primi due bivi (il primo dei quali sarà la nostra discesa a ritorno per chiudere il giro ad anello), occorre deviare a sinistra su di una stradina (cartello segnaletico giallo).Quest'ultima sale ripida su asfalto e dopo una serie di tornanti, ignorando due bivi su sentiero sterrato,  conduce ad alcune case di località Streia.

Albisola Turismo - percorsi
La frazione di Luceto
Nel Seicento le contrade che nei secoli precedenti erano sorte lungo le rive del , tra il borgo d'Alto e la villa d'Ellera, vollero avere una propria chiesa in cui potersi incontrare per chiedere la protezione della Madonna. Sansobbia
Costruirono quindi a Luceto la chiesetta della Madonna del Carmine, dotandola di un bel campanile a sezione quadrata ricoperto da squame in ceramica smaltata policroma.
La comunità lucetese dovette però ancora attendere tre secoli per potersi costituire in parrocchia autonoma.
Il recente aumento della popolazione ha reso inevitabile la costruzione di una chiesa più capiente, la chiesa di S.Matteo, ma i Lucetesi hanno mantenuto saldo il loro affetto per la Madonna del Carmine  ed hanno recentemente restaurato il campanile, riprodotto nello stemma, primo passo per un intervento di ristrutturazione della chiesetta.

Albisola Turismo - percorsi
A causa delle invasioni barbariche, a partire dalla seconda metà del 600, la popolazione albisolese abbandonò la pianura e si ritirò sulle falde "a solatio" della collina allo sbocco delle valli del Sansobbia e Riobasco.
Il Castellaro seguì le sorti dei marchesi Aleramici e rimane sotto il marchesato comandato da Guelfo, che nel 1122 donò il
proprio bene alla basilica di Santa Maria di Savona sotto la protezione del vescovato, misura non sufficiente in quanto nel 1216 la proprietà passò ai consoli del libero Comune di Savona.
In cima alla collina fu realizzato un turrito castello (CASTELLARO) che dominava le due valli e sovrastava la via Aurelia; si collegava con il castello di Stella nord, con quello di Varazze ad Est, formando un sistema di fortilizi con i quali la famiglia Aleramica proteggeva i suoi territori marittimi.

Albisola Turismo - percorsi

Un forte sentimento devozionale lega gli albisolesi al Santuario di N.S. della Pace, costruito sul luogo di apparizione della Vergine Maria. Si narra che gli abitanti di Albisola e Stella fossero in continua contesa e, dopo un ennesimo litigio convennero per un scontro armato; nel corso del sanguinoso combattimento apparve una candida nube che splendeva come il sole ed una voce soave che pronunciava "Pace, pace, pace".
Il presente pannello propone la rete escursionistica sul percorso Santuario N.S della Pace/Luceto e si sofferma sul fornirvi indicazioni rispetto al tratto: Santuario N.S. della Pace, Castellaro, complesso monumentale san Nicolò da Bari,

Albisola Turismo - percorsi

Il progetto del recupero e della valorizzazione della rete sentieristica del circuito Luceto - Castellaro-Santuario N.S della Pace è stata un’operazione pensata per rivalutare percorsi preesistenti di differente valenza ed importanza, orientati a sviluppare nuove forme di esperienza e fruizione turistica nell’ottica del turismo sportivo e outdoor.
La sistemazione di questi due sentieri si inserisce in un progetto triennale di valorizzazione dei percorsi esistenti sul territorio albisolese che interessano il centro urbano, i crinali delle valli dei due torrenti che attraversano Albisola e la frazione di Ellera dove sono presenti itinerari di varia lunghezza, difficoltà e dislivello.